Zambianchi e Tabellini nuovi vicepresidenti di Unioncamere E-R


Definito l’assetto di Unioncamere Emilia-Romagna. Nella prima riunione della Giunta, l’organo esecutivo dell’associazione composto dai presidenti delle nove Camere di commercio della regione, sono stati nominati due vice presidenti: Alberto Zambianchi (vicario) e Giorgio Tabellini. Zambianchi è il numero uno della Camera di commercio di Forlì-Cesena, mentre Tabellini è presidente della Camera di commercio di Bologna. La loro nomina segue a quella, avvenuta quindici giorni orsono, del nuovo presidente di Unioncamere regionale, il modenese Maurizio Torreggiani. Si completa così la “squadra” per il triennio 2014-2016, dell’Unioncamere Emilia-Romagna, l’associazione che cura e rappresenta gli interessi delle nove Camere di Commercio del territorio (Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia e Rimini). Fondata nel 1965, Unioncamere Emilia-Romagna promuove l’esercizio associato di funzioni, servizi e competenze per gli obiettivi comuni oltre ad assicurare il coordinamento dei rapporti con la Regione.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet