Winkelmann, Lamborghini, è Cavaliere di Gran Croce


Stephan Winkelmann, Presidente e Amministratore Delegato di Automobili Lamborghini, ha ricevuto ieri a Roma le insegne di Cavaliere di Gran Croce, la più alta onorificenza dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. A darne notizia la stessa Casa del Toro. Il riconoscimento, che segue quello di Grande Ufficiale avvenuto nel 2010 è stato assegnato attraverso il “Motu Proprio” presidenziale per il grande valore dei risultati gestionali ottenuti da Winkelmann a capo di una delle più importanti aziende del Made in Italy. “Ricevere questa prestigiosa onorificenza – ha commentato l’Ad – è un grande riconoscimento non solo per me, ma soprattutto per tutta la Lamborghini. È la dimostrazione che un prodotto eccellente è fatto da donne e uomini eccellenti, che con passione e impegno credono nel valore dell’innovazione. L’Italia deve andare fiera di gioielli industriali come il nostro e promuoverli ancora più attivamente. Esempi di successo come quello di Lamborghini possono fare da volano per l’intera realtà industriale italiana”. Winkelmann è nato a Berlino il 18 ottobre del 1964 ed è cresciuto a Roma. In seguito a vari incarichi di responsabilità all’interno del gruppo Fiat, è stato nominato Presidente e Amministratore Delegato di Automobili Lamborghini nel 2005.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet