White list, il Prefetto: “Finita emergenza”


Una seduta plenaria davanti a nuovi e vecchi amministratori. È stato il Prefetto Di Bari a presiedere la Commissione permanente per la pubblica amministrazione che ha avuto all’ordine del giorno i temi della digitalizzazione pubblica amministrazione e l’impatto che il “Decreto cresci-Italia” ha in materia rating per la legalità delle imprese. Un tema più che mai attuale visti i recenti scandali Expo e Mose ma che tocca anche la nostra provincia, dove con l’emergenza post-sisma è tornato alla ribalta il rischio infiltrazioni malavitose. Per il rating della legalità in Italia siamo solo nella fase iniziale: appena 107 le aziende coinvolte per ora. È l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato a valutare requisiti e punteggi. I benefici sono di vario genere e vanno dai rapporti con le pubbliche amministrazioni a quelle con le banche. Intanto sul fronte ricostruzione siamo usciti dalla fase emergenziale. La Regione sta dando supporto alla Prefettura con uomini mandati ad hoc per velocizzare le procedure.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet