Walvoil, 800 in cassa integrazione


© Telereggio 2009 REGGIO EMILIA, 9 FEB. 2009 – In cassa integrazione, da oggi, i quasi 800 dipendenti dei vari stabilimenti della Walvoil. Per 13 settimane, con rotazione ogni sette giorni, le maestranze saranno coinvolte nella sospensione del lavoro. La Walvoil opera nel settore dell’oleodinamica e fa capo al presidente degli imprenditori metalmeccanici di Industriali Reggio, Ivano Corghi. E’ un gruppo che non ha mai conosciuto cassa integrazione, ma negli ultimi tempi ha avuto un forte calo di fatturato, quasi un dimezzamento, anche sui mercati esteri dove finisce la maggior parte della sua produzione. I lavoratori hanno ottenuto comunque l’anticipo della cassa integrazione, oltre alla rotazione. Tutto il comparto dell’oleodinamica attraversa un periodo critico: da oggi cassa integrazione anche all’Aron del gruppo Brevini e da marzo alla Brevini Fluid Power, per un centinaio di dipendenti. E da marzo è preannunciata cassa integrazione anche alla Bucher Hydraulics del villaggio Crostolo: 16 ore settimanali a rotazione per 200 dipendenti.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet