NUOVO CDA E GOVERNANCE NON DUALE PER BANCO POPOLARE


VERONA 28 NOVEMBRE L’Assemblea straordinaria e ordinaria dei Soci del Banco Popolare, riunita sabatoin seconda convocazione sotto la presidenza di Carlo Fratta Pasini, alla presenza di oltre 4.500 soci (circa 8.300 votanti considerando le deleghe), per la parte straordinaria ha approvato a larghissima maggioranza le modifiche allo Statuto sociale che consentono il passaggio al sistema di governante tradizionale basato sul Consiglio di Amministrazione e sul Collegio Sindacale; l’aumento delle azioni a servizio della eventuale conversione anticipata del Prestito Obbligazionario Convertibile Soft Mandatory. Per quanto riguarda la parte ordinaria i Soci hanno: eletto i componenti del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale; approvato politiche di remunerazione e i compensi dei consiglieri diamministrazione e dei sindaci revisori. La composizione del Consiglio di Amministrazione tiene conto delle aree di tradizionaleinsediamento delle banche che hanno dato origine al Banco Popolare (Verona, Lodi eNovara). Infatti, sedici consiglieri, diversi dai dirigenti della Società e che nonpotranno ricevere deleghe né svolgere funzioni attinenti alla gestione dell’impresafatta eccezione per la partecipazione al Comitato Esecutivo, sono scelti tra i sociresidenti nelle tre aree geografiche di riferimento secondo queste proporzioni:i. sei tra i soci residenti nelle province del Veneto e dell’Emilia Romagna, diverseda Parma e Piacenza (Area Storica Verona);ii. sei, di cui uno residente nelle province di Lucca, Pisa o Livorno, tra i sociresidenti nelle province della Lombardia (diverse da Pavia), della Toscana edin quelle di Parma, Piacenza, Genova e La Spezia (Area Storica Lodi);iii. quattro tra i soci residenti nelle province del Piemonte, della Valle d’Aosta, delLazio, del Sud Italia, delle Isole ed in quelle di Pavia, Savona ed Imperia (AreaStorica Novara).Elezione del Consiglio di AmministrazioneL’Assemblea dei Soci ha eletto i componenti del Consiglio di Amministrazione, tra cui ilPresidente e i Vice Presidenti, che rimarranno in carica per gli esercizi 2011-2012-2013. Sulla base delle liste presentate sono stati eletti:1. Carlo Fratta Pasini (Presidente) (lista 1) (*)2. Guido Duccio Castellotti (Vice Presidente) (lista 1) (*)3. Maurizio Comoli (Vice Presidente) (lista 1) (*)(**)4. Alberto Bauli (lista 1)5. Pietro Buzzi (lista 1) (*)(**)6. Giovanni Francesco Curioni (lista 1) (*)7. Gianni Filippa (lista 1) (*)(**)8. Andrea Guidi (lista 1) (*)(**)9. Maurizio Marino (lista 1) (*)(**)10. Enrico Perotti (lista 1) (*)11. Gian Luca Rana (lista 1) (*)(**)12. Claudio Rangoni Machiavelli (lista 1) (*)(**)13. Fabio Ravanelli (lista 1) (*)(**)14. Sandro Veronesi (lista 1) (*)(**)15. Cristina Zucchetti (lista 1) (*)(**)16. Vittorio Coda (lista 1) (*)17. Pier Francesco Saviotti (lista 1)18. Maurizio Faroni (lista 1)19. Domenico De Angelis (lista 1)20. Maurizio Di Maio (lista 1)21. Andrea Sironi (lista 1) (*)(**)22. Aldo Civaschi (lista 1) (*)(**)23. Roberto Romanin Jacur (lista 1) (*)(**)24. Tommaso Zanini (lista 2) (*)(**)(*) Consigliere indipendente ai sensi dell’art. 148, terzo comma, del D.Lgs. 24 febbraio1998, n. 58.(**) Consigliere indipendente ai sensi del Codice di Autodisciplina di Borsa Italiana

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet