ENOLITECH/VINITALY: ACCESSORI MON AMOUR.


verona 25 marzo Non vanno solo a caccia dell’etichetta introvabile o della cantina di tendenza: tra gli eno-appassionati italiani cresce la febbre degli accessori, quel vastissimo universo di strumenti che ruotano intorno al mondo del vino. Dai cavatappi vintage ai decanter di design, passando per il termometro wireless, tutte le novità del settore saranno protagoniste al 14° Enolitech (Verona 7-11 aprile 2011 in contemporanea con Vinitaly, Sol e Agrifood Club – www.enolitech.it), appuntamento imperdibile per i wine lover, che qui trovano tutti gli oggetti per coltivare la propria passione. L’interesse per il mercato degli accessori è in costante crescita: secondo uno studio Vinitaly l’eno-appassionato spende circa 150 euro per la sua attrezzatura “minima”, che comprende salvagoccia, cavatappi professionale, termometro per il vino, decanter e una coppia di bicchieri da vino a stelo lungo. Una cifra che può arrivare anche a 1.500 euro aggiungendo un versa-vino, un imbuto per decanter, o i più costosi frigo-cantina e armadi climatizzati. Una passione, quella per gli accessori, che sta contagiando anche gli estimatori dell’olio extravergine di oliva, un prodotto che sta riscuotendo sempre più successo nel mondo.Tutti gli ultimi trend degli accessori per il vino e l’olio saranno presenti ad Enolitech: a partire dai decanter di grande impatto scenografico, fino ai termometri per il vino di ultima generazione con tecnologia wireless; una sonda applicata alla bottiglia (anche in frigo) dotata di display Lcd e collegata ad un’unità base in grado di ricevere il segnale fino a 25 metri di distanza, consentirà di visualizzare la temperatura ottimale L’interesse intorno al mercato degli accessori è in grande crescita anche in quei Paesi che negli ultimi anni stanno scoprendo il vino: a partire dalla Cina, che si configura come mercato di conquista non solo per le cantine, ma anche per le aziende che producono accessori di lusso. Tanto che uno dei colossi internazionali del settore ha appena annunciato la sua campagna d’Oriente, che prevede campagne di formazione e workshop per spiegare agli appassionati cinesi l’utilità del giusto bicchiere.Ad Enolitech, vetrina per gli operatori, non solo accessori ma anche tutte le attrezzature che ruotano attorno alla filiera del vino e dell’olio di oliva: dalle macchine per ottimizzare le operazioni di campagna, alla gestione della trasformazione; dai nuovi impianti per la produzione di energia da vinaccioli e dai residui della spremitura delle olive fino alla commercializzazione e al packaging di vino e olio.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet