Banco Popolare lancia un’Offerta di Scambio su proprie obbligazioni subordinate


VERONA 20 MAGGIO il Banco Popolare (l’“Offerente”), al finedi ottimizzare in ottica Basilea 3 la propria struttura patrimoniale, ha lanciatoun’Offerta di Scambio (l’“Offerta di Scambio”) sull’intero ammontare di treobbligazioni subordinate di tipo “Lower Tier II”, a tasso variabile, i cui dettagli sonodi seguito indicati, mediante lo scambio con nuove passività aventi il medesimolivello di subordinazione, che saranno emesse dal Banco Popolare sulla basedell’EMTN Programme.L’Offerta di Scambio riguarda l’intero ammontare dei seguenti strumenti, compresi ititoli detenuti dallo stesso Banco Popolare e dalla sua controllata Banca Aletti & C.S.p.A., tutti quotati presso la Borsa di Lussemburgo:(i) EUR 500,000,000 Lower Tier II Subordinated Callable Step-up Floatingrate Notes due 2016 (codice ISIN XS0256368050), con tasso di interessepari a Euribor 3 mesi più 40 punti base (incrementabili di 60 punti base apartire dal 15 giugno 2011);Per quanto riguarda tale passività, il Banco Popolare non procederàall’esercizio dell’opzione di rimborso anticipato alla data del 15 giugno2011.(ii) Euro 250,000,000 Lower Tier II Subordinated Callable Step-up FloatingRate Notes due 2016 (codice ISIN XS0276033510), con tasso di interessepari a Euribor 3 mesi più 45 punti base (incrementabili di 60 punti base apartire dal 22 novembre 2011); e (iii) EUR 550,000,000 Lower Tier II Subordinated Callable Step-up FloatingRate Notes due 2017 (codice ISIN XS0284945135), con tasso di interessepari a Euribor 3 mesi più 35 punti base (incrementabili di 60 punti base apartire dall’8 febbraio 2012) (congiuntamente ai titoli indicati ai punti cheprecedono, i “Titoli Esistenti”).Future decisioni da parte del Banco Popolare riguardo all’esercizio della facoltà dirimborsare anticipatamente i Titoli Esistenti di ciascuna serie che non dovesseroessere conferiti alla presente Offerta di scambio, saranno adottate puramente inconsiderazione della convenienza economica per il Banco Popolare.Mediante l’adesione all’Offerta di Scambio, l’investitore potrà ottenere titoli a tassofisso emessi dal Banco Popolare, aventi il medesimo livello di subordinazione deiTitoli Esistenti con un rendimento più elevato e una scadenza di dieci anni, nonrichiamabili prima della loro naturale scadenza. I Nuovi Titoli saranno quotatipresso la Borsa di Lussemburgo.Dal punto di vista del Patrimonio di Vigilanza del Banco Popolare, l’operazione inoggetto non avrà impatti negativi, in quanto i Titoli Esistenti verranno sostituitiintegralmente con strumenti equivalenti dal punto di vista del grado disubordinazione.L’Offerta di Scambio, già autorizzata dalla Banca d’Italia, è promossa in Italia, inregime di esenzione dall’applicazione delle previsioni di legge e regolamentari inmateria di offerte pubbliche di acquisto e scambio, ai sensi dell’articolo 35 bis,comma 4, del Regolamento Emittenti di Consob, con le modalità esubordinatamente alle condizioni indicate del documento relativo all’Offerta diScambio datato 18 maggio 2011 (l’“Exchange Offer Memorandum”). Copie ditale Exchange Offer Memorandum sono disponibili presso i Dealer Manager el’Agente per lo Scambio.Si segnala che, alla data odierna, il Banco Popolare e la sua controllata, Banca Aletti& C. S.p.A., complessivamente detengono, in termini di valore nominale, €25.900.000 del titolo Lower Tier II Subordinated Callable Step-Up Floating RateNotes due June 2016, € 19.400.000 del titolo Lower Tier II Subordinated CallableStep-Up Floating Rate Notes due November 2016 e € 47.950.000 del titolo LowerTier II Subordinated Callable Step-Up Floating Rate Notes due February 2017.Banco Popolare e Banca Aletti & C. S.p.A. intendono apportare in adesioneall’Offerta di Scambio parte dei Titoli Esistenti sopra indicati.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet