Banco Popolare: approvato il Piano 2011- 2013/2015


VERONA 1 LUGLIO Il Consiglio di Gestione e il Consiglio di Sorveglianza delBanco Popolare hanno approvato il Piano Industriale del Gruppo per il periodo 2011-2013/2015.ECCO IN SINTESI I DATI GUIDA:Proventi operativi: 4,1 miliardi nel 2013; 4,5 miliardi nel2015Utile netto: 603 milioni nel 2013; 930 milioni nel 2015, dicui oltre 270 mln dai progetti di riassetto organizzativo e dirilancio commercialeCommon Equity Ratio: 7,6% nel 2013; 8,3% nel 2015Cost/Income: 60,4% nel 2013; 55,0% nel 2015ROTE: 9,3% nel 2013; 12,6% nel 2015Il Piano pone le basi per un nuovo modello popolare di bancadel territorio e si focalizzerà su efficienza, crescita e gestionedel capitale e dei rischi:Efficienza Semplificazione della struttura societaria attraverso la fusione di tre banche Razionalizzazione delle attività di sede centrale Eliminazione di 180 sovrapposizioni di filiali 2.220 persone interessate dalla riorganizzazione: 1.100 risorse internedestinate all’arricchimento della rete e 1.120 risorse a riduzione dell’organico Dismissione del 50% del patrimonio immobiliare non strumentale di BancaItalease per circa 500 milioniCrescita Acquisizione di 250mila clienti Aumento di 900 risorse dedicate allo sviluppo della clientela piccole impresee affluent Trasferimento della gestione di 15 mila aziende dai centri impresa alle filialiGestione del capitale e dei rischi Robusta crescita della raccolta diretta e sviluppo degli impieghi concentratosulle Banche del Territorio Dividend payout pari al 40% Common Equity Ratio pro forma 2013 al 7,6% (post Basilea 3) grazie agestione ordinaria, cessione di assets non strategici, benefici attesi da modelliavanzati per la misurazione del rischio di credito

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet