Vola l’export bolognese


Da gennaio a giugno le esportazioni bolognesi sono aumentate del 7%. Bologna ha, di fatto, trainato il dato regionale che si attesta al +4,4%. In Italia le esportazioni sono cresciute nel primo semestre del 2015 del 5%. Lo rileva un’analisi della Camera di Commerci. In valori assoluti Bologna ha esportato nel primo semestre 2015 poco meno di 6,3 miliardi di euro (6.282.497.331) e importato per circa 3,5 miliardi(3.457.051.416). Su 10 prodotti venduti oltre confine 7 sono realizzati da imprese meccaniche, che confermano un ottimo incremento nella competitività nei mercati esteri con un +7,4% di export da gennaio. La performance migliore è quella dei mezzi di trasporto +33%. Bene anche le esportazioni delle industrie alimentari, +13%, del tessile-abbigliamento, +8,6%, e quelle di computer e apparecchi elettronici, +9%. Sono in ripresa le vendite estere dell’agricoltura +4,9% fra aprile e giugno, dopo che nei primi tre mesi dell’anno avevano segnato un -16%. Le soddisfazioni migliori le hanno date le esportazioni negli Usa: nei primi sei mesi dell’anno sono aumentate del 23% e ora pesano per l’11% sul totale delle esportazioni bolognesi. Sempre positive le vendite nei paesi europei ed extra-comunitari,
mercati complessivamente cresciuti da gennaio di circa il 6%. Altalenante invece la situazione nei mercati asiatici. Il Medio Oriente era cresciuto del 29% fra gennaio e marzo ed ha invece segnato un -21% nei tre mesi successivi, per un risultato complessivo nei primi sei mesi dell’anno di -1,5%.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet