Fico, 750mila visitatori, 13 milioni il giro d’affari


Dal 15 novembre, giorno dell’inaugurazione di Fico Eataly World, a fine gennaio sono
state 750mila le persone che hanno visitato il Parco agroalimentare bolognese per un giro d’affari di circa 13 milioni. Sono i dati comunicati dai vertici in una conferenza
stampa. Primissimi dati considerati particolarmente positivi con le presenze che a breve supereranno il primo milione di visitatori. Soddisfazione, in particolare, per i circa 16mila studenti
che hanno visitato il parco e per le 25mila presenze del mondo degli affari. Importante anche la quota di stranieri che in questi mesi si è attestato al 7%.

“Il valore dell’investimento è pari a circa 150 milioni di euro per un orizzonte temporale di
40 anni. Un ruolo da protagonista all’interno degli investitori privati è rappresentato dalle Casse di Previdenza che sin dagli albori hanno supportato la realizzazione del Progetto per
tramite del Fondo Pai. Ancorché l’orizzonte temporale di investimento sia di lungo periodo, i primi risultati del Parco sono incoraggianti e sono sostanzialmente in linea con le
previsioni”. L’ha detto Andrea Cornetti, direttore generale di Prelios Sgr a margine della conferenza stampa nella quale sono stati illustrati i primi dati di Fico Eataly World.
Cornetti ha ricordato come l’interesse per questo progetto ha oltrepassato i confini italiani “recentemente infatti, il progetto Fico Eataly World è stato selezionato tra finalisti dei
Mipim Awards 2018, il più grande Salone internazionale del Real Estate. In conclusione, riteniamo che l’esperienza Fico Eataly World realizzato attraverso il fondo Pai sia la dimostrazione
che lo strumento del fondo immobiliare mantiene un carattere innovativo tra i prodotti di investimento poiché è in grado di rendersi collettore di investimenti degli operatori
istituzionali pubblici e privati, potendo, con la sua azione, incidere positivamente su settori ampi dell’economia”.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet