Vinyls, venduto lo stabilimento di Ravenna


RAVENNA, 31 AGO. 2011 – Il ramo di azienda dello stabilimento Vinyls di Ravenna, impresa del settore chimico in amministrazione straordinaria con sede a Porto Marghera, è stato ceduto alla società CO.EM., interamente partecipata dal gruppo Igs. Lo hanno reso noto i sindacati Filctem-Cgil, Femca-Cisl e Uilcem-Uil di Ravenna, esprimendo "la propria soddisfazione" e sottolineando che "si è concluso un lungo e difficile percorso durato oltre due anni e che ha vissuto momenti di tensione altissima e comportato sacrifici enormi da parte dei lavoratori, ai quali va riconosciuto un grande senso di responsabilità".Dal 20 settembre, si legge in una nota delle organizzazioni, comincerà per lo stabilimento un nuovo progetto industriale, che garantirà la ripresa produttiva degli impianti di Ravenna che, "gradualmente nel giro di qualche mese, porterà il livello occupazionale alla quota precedente la crisi portando l’organico dalle attuali 38 unità alle 54 previste". Igs, proseguono i sindacati, "ha dichiarato di voler ottimizzare i tempi della ripartenza degli impianti concordando un piano di ‘start up’ con l’attuale gestione commissariale in modo da consentire il riavvio degli impianti entro il 2011".Nel verbale dell’accordo si legge anche che l’acquirente si impegna a proseguire a Ravenna l’attività imprenditoriale di Vinyls almeno fino al 31 dicembre 2015, e fino a quel giorno si impegna a mantenere il livello occupazionale indicato.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet