Vinitaly, edizione da record


Che il settore vitivinicolo italiano sia un’azienda in salute è stato testimoniato anche dell’edizione numero 49 del Vinitaly che si è appena conclusa. C’era veramente tutto il mondo nei padiglioni di Verona Fiere, 4000 espositori, operatori professionali da 140 Paesi, ben 20 in più rispetto al 2014, tantissimi buyer stranieri e rispetto al passato c’è stato più Far East, con Thailandia, Vietnam, Singapore, Malesia. I grandi mercati di Usa e Canada da soli rappresentano il 20% degli oltre 55mila visitatori esteri. Sangiovese D’Albana, Pignoletto, i Lambruschi, Malvasia e Gutturnio: sono i 5 grandi vini della Via Emilia sui quali ha puntato l’Enoteca Emilia Romagna. Un Vinitaly effervescente, nel quale il Padiglione dell’Emilia Romagna ha giocato un ruolo fondamentale. Una grande vetrina per raccontare prodotti che puntano sempre più sulla qualità, i vini emiliano romagnoli vogliono farsi conoscere nel mondo per eccellenza e innovazione. Oltre 150mila i visitatori totali di Vinitaly 2015, visitatori sempre più esperti e consapevoli della cultura del buon vino.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet