Vimi Fasteners guarda a Piazza Affari


Lasciato il timone dell’ammiraglia Comer al nipote Matteo (di cui la holding di famiglia, la Finregg, continua a detenere il 15%), l’ex presidente di Federmeccanica Fabio Storchi vuole sviluppare e quotare all’Aim di Borsa italiana, entro giugno, Vimi Fasteners, società del gruppo che vede l’ex capo degli industriali meccanici ricoprire il ruolo di ad, con il cugino Aimone alla presidenza. Vimi Fasteners, sede a Novellara (Reggio Emilia), è un’azienda globale, leader nella produzione e commercializzazione di organi meccanici di fissaggio, destinati ad applicazioni industriali di elevato contenuto ingegneristico; l’obiettivo – afferma Storchi in un’intervista al Qn – è “farla crescere, sia per linee interne, con uno sviluppo legato a strategia e mercato, sia per linee esterne, con acquisizioni di realtà sinergiche e complementari a Vimi. Vimi inoltre si prepara, attraverso un percorso di acquisizioni nei mercati di potenziale crescita, come Cina e Nord America, a sviluppare un processo di internazionalizzazione sempre più importante. L’approdo in Borsa faciliterà il percorso di acquisizioni”. E’ sempre più forte, poi, l’interesse per la Spac (Special purpose acquisition company): “E’ uno strumento utile per fare crescere le medie e grandi imprese italiane. Le Spac accompagnano verso la Borsa realtà consolidate che hanno una forte presenza sul mercato globale e che, con questo strumento, possono fare veramente il salto dimensionale necessario”. Storchi gioca anche una scommessa del tutto nuova, quella dell’Arena Campovolo di Reggio Emilia, il futuro tempio della musica rock, un progetto che coinvolge anche il manager di Ligabue, Claudio Maioli. “La Regione Emilia-Romagna – spiega – ha finanziato il progetto per un milione e 700mila euro, perché partendo da questa arena vuole lanciare la Music Valley emiliana. Sarà una struttura modulare in grado di ospitare mega concerti, fino a 100mila spettatori. La più grande in Europa. Partecipiamo alla società che costruirà l’arena: la struttura sarà poi affittata a una società di gestione che organizzerà i concerti”.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet