Via dell’ospedale, Tanzi torna in carcere


PARMA, 28 LUG. 2011 – Dopo un ricovero di alcune settimane nel reparto detenuti dell’ospedale Maggiore, dovuto ad alcuni problemi di salute, Calisto Tanzi è tornato stamattina nel carcere parmigiano di via Burla. "Non possiamo parlare delle sue condizioni per tutelare la sua privacy, così come ci è richiesto dalla famiglia", hanno spiegato alla Gazzetta di Parma i suoi legali, Giampiero Biancolella e Fabio Belloni. Tanzi era stato arrestato il 5 maggio dopo essere stato condannato in via definitiva a otto anni e un mese per aggiotaggio, ostacolo alla vigilanza e falso dei revisori. E da quel giorno, i difensori dell’ex patron Parmalat stanno lavorando per far sì che l’imprenditore possa scontare la pena – quattro anni e quattro mesi in totale, considerando tre anni di indulto e i mesi trascorsi in custodia cautelare tra il 2003 e il 2004 – nella propria villa a Vigatto, alle porte della città emiliana. La loro battaglia non ha avuto successo, visto che lo scorso 13 giugno il Tribunale di sorveglianza ha detto no alla scarcerazione di Tanzi. Ma nelle scorse settimane Biancolella e Belloni hanno presentato ricorso in Cassazione.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet