Versace diventa americana per 1,8 mld


Versace passa a Michael Kors. Il gruppo americano ha ufficializzato l’acquisizione della maison italiana per un ‘enterprise value’, valutazione che include il debito, di 1,83 miliardi di euro, circa 2,12 miliardi di dollari.
La famiglia Versace riceverà 150 milioni di euro del prezzo in azioni di Capri Holdings Limited, il nuovo nome adottato da Michael Kors e ispirato, si legge nella nota che annuncia l’acquisizione, “alla leggendaria isola che è stata a lungo riconosciuta come destinazione iconica, glamour e di lusso”.
“Santo, Allegra e io siamo consapevoli che questo prossimo passo consentirà a Versace di raggiungere il suo pieno potenziale”, il commento di Donatella. Kors punta a far crescere i ricavi di Versace a 1,2 miliardi di dollari nel 2022, anno in cui i negozi saliranno a 250. Più ambizioso l’obiettivo nel lungo periodo: 2 miliardi di ricavi e 300 negozi così da contribuire alla crescita del fatturato del gruppo, che già possiede le scarpe di Jimmy Choo, fino a 8 miliardi di dollari.

Riproduzione riservata © 2019 viaEmilianet