Vela, si avvicina per Maserati la New York-Cape Lizard


MODENA, 8 MAG. 2012 – Dopo tanta attesa, il possibile spiraglio. La speranza di salpare per l’imbarcazione Maserati, ancorata da un mese e mezzo nel porto di New York, è riposta nelle ultime previsioni meteo. Quelle riferite all’alba di domani mattina, 9 maggio, sembrano ideali. Il Vo70 di Giovanni Soldini può dunque tentare l’ennesima impresa. Da New York a Cape Lizard, 2.925 miglia attraverso l’Atlantico, passando a Sud dell’Isola di Terranova, da percorrere in meno di 6 giorni, 17 ore, 52 minuti e 39 secondi, il record realizzato nel 2003 dal monoscafo Mary Cha IV di Robert Miller."Finalmente la bassa pressione in arrivo sembra quella giusta", sostiene Soldini. "Stasera prenderemo la decisione finale – spiega – ma spero che gli ultimi modelli meteorologici confermino le previsioni". Il velista italiano, che in questa occasione avrà a disposizione un equipaggio tutto nuovo, analizza l’ennesima avventura che sta per affrontare: "Alla partenza dovremmo avere un flusso di 25, 30 nodi da sud con qualche temporale, davanti a un fronte freddo. Dal punto di vista tecnico, la fase più critica dovrebbe essere per noi dalla notte di venerdì fino a domenica, quando arriveremo nella zona degli iceber, con l’acqua a 2,4 gradi e vento forte". Condizioni proibitive, ma l’importante è salpare: "L’attesa è stata lunga – conclude Soldini – speriamo di partire".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet