Vapor Europe conferma 30 licenziamenti


Non si sblocca la situazione della ‘Vapor Europe’ di Sassuolo, di proprietà della multinazionale Wabtec intenzionata a trasferire la produzione in Repubblica Ceca licenziando 30 lavoratori.
L’azienda ha infatti rifiutato la proposta di sospensione dei licenziamenti avanzata ieri dalla Regione Emilia-Romagna sostenuta dai rappresentanti dei lavoratori. Dopo il vertice è stato quindi deciso di avanzare la richiesta urgente di un tavolo di confronto al ministero dello Sviluppo economico. L’azienda è specializzata nella progettazione e costruzione di porte automatiche e manuali per treni, metropolitane, tram, autobus e filobus.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet