Vanno a gonfie vele i numeri di Ima


Si è chiuso con ricavi consolidati pari a oltre 654 milioni di euro, con una crescita del 14,4% rispetto ail’anno precedente, il primo semestre del 2017 di Ima, società bolognese ai vertici mondiali nella produzione di macchine automatiche. Il margine operativo lordo, spiega l’azienda bolognese, si è attestato a oltre 82 milioni contro i 62 del 2016, mentre l’utile del periodo è risultato pari a 38,1 milioni contro i 41,7 dell’anno precedente: “i risultati al 30 giugno 2016 – dice IMA – avevano beneficiato del provento finanziario derivante dall’esercizio anticipato dell’opzione Put & Call relativa al residuo 20% del business Dairy & Food”. Nella prima parte dell’anno il portafoglio ordini consolidato ha superato gli 880 milioni di euro, con un incremento del 9,7% rispetto al 2016, mentre gli ordini acquisiti sono stati piu’ di 764 milioni , in aumento del 15,5% rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente. L’indebitamento finanziario netto è risultato pari a 221,8 milioni al netto dell’esborso per acquisizioni . “Se le condizioni attuali troveranno conferma nei prossimi mesi – conclude la nota – il gruppo Ima stima ricavi superiori a 1,4 miliardi di euro e un margine operativo lordo superiore al precedente target di 205 milioni di euro”.

Riproduzione riservata © 2017 viaEmilianet