Valanghe, due escursionisti di Faenza muoiono sulle Dolomiti


BOLZANO, 2 MAR. 2010 – Due persone sono morte sepolte sotto una valanga nelle Dolomiti di Sesto in Alto Adige. Le vittime sono entrambe di Faenza, comune in provincia di Ravenna. Si tratta di Roberto Laghi, 51 anni, marmista, e di Andrea Rontini, 35 anni, operaio. Stando alle prime informazioni dei soccorritori la valanga si sarebbe staccata domenica o addirittura sabato. Vista l’oscurità e il rischio per i soccorritori, le operazioni di soccorso sono state interrotte nella serata di ieri per poi riprendere in mattinata. Le salme sono state recuperate con l’ausilio dell’elicottero dell’Aiut Alpin Dolomites. Nel frattempo è arrivato a Sesto un fratello di Roberto Laghi.La disgrazia è avvenuta nelle Dolomiti di Sesto nei pressi del rifugio Emilio Comici. Erano stati i familiari di uno dei due uomini a dare l’allarme, dopo il loro mancato ritorno a casa da un’escursione. Immediatamente sono state avviate le ricerche ed è stata individuata l’auto usata per arrivare fino a un rifugio in Val Fiscalina, una delle vallate più belle e rinomate dell’Alto Adige turistico. A quel punto è stata intrapresa un’ampia battuta con l’uso di due elicotteri, uno della Provincia di Bolzano e uno del corpo specializzato Aiut Alpin. Alla ricerche hanno preso parte anche nuclei cinofili. Poco prima del tramonto il ritrovamento dei corpi.Salgono così a tre i morti in Trentino Alto Adige nel giro di 24 ore. Ieri mattina è stato infatti recuperato in Trentino il corpo di uno sciatore ucciso domenica da una slavina sul Brenta.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet