Va a ruba il Parmigiano-Reggiano pro terremotati


BOLOGNA, 14 GIU. 2012 – Sono già a quota 225 mila chili le vendite di Parmigiano-Reggiano, coordinate dal Consorzio di tutela, per raccogliere fondi da destinare all’emergenza terremoto. ‘Un euro per rinascere’ – questo il nome dell’iniziativa – destina infatti un contributo di un euro al chilo alle latterie che hanno subito gravi danni a seguito del terremoto in Emilia."Una solidarietà straordinaria da parte di famiglie, gruppi organizzati o spontanei, imprese ed enti", sottolinea il presidente del Consorzio del Parmigiano-Reggiano, Giuseppe Alai. "Abbiamo lavorato e continuiamo a lavorare – aggiunge – sulle drammatiche urgenze legate allo svuotamento dei magazzini, al reperimento di nuovi locali nei quali collocare il prodotto, agli accordi con le industrie per lo smaltimento di quello non più idoneo alla commercializzazione sui tradizionali canali, agli incontri con gli esponenti del Governo e del sistema bancario, per evitare il precipitare della situazione sul fronte del credito. A questo primario lavoro si sono poi associate le vendite solidali a favore di quelle latterie danneggiate dal sima che non sempre sono in condizione di effettuare la vendita diretta".Gli ordini, ad oggi, sono tremila, alcuni dei quali superano i mille chili, con una punta di 18 mila pezzi richiesti da una sola grande impresa.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet