Utile in crescita e dividendo maggiorato per Marr


RIMINI, 9 MAR. 2012 – Da quarant’anni serve oltre 38 mila operatori della ristorazione, vale a dire alberghi, ristoranti, villaggi turistici. Ma anche mense, scuole e ospedali. Stiamo parlando del gruppo riminese Marr, che ha chiuso il 2011 con un utile netto consolidato pari a 49,6 milioni di euro – contro i 45,7 milioni di euro del 2010 – La società, quotata sul segmento Star di Piazza Affari, ha proposto un dividendo di 0,64 euro per azione: 0,54 euro in pagamento il 31 maggio e 0,10 Euro, erogati in via eccezionale per la ricorrenza di 40 anni di attività, in pagamento il 5 luglio.Nel 2011, ancora, i ricavi totali consolidati sono ammontati a 1.249,2 milioni di euro, in aumento del 4,7% rispetto ai 1.193 milioni di euro dell’anno precedente mentre il margine operativo lordo consolidato (Ebitda) si è attestato a 91,8 milioni di euro, in crescita del 10,5% rispetto agli 83 milioni di euro del 2010. L’indebitamento finanziario netto a fine 2011 si è attestato a 156 milioni di euro (erano 156,3 l’anno precedente) mentre il patrimonio netto consolidato a fine esercizio è risultati pari a 223,9 milioni di euro contro i 207,7 milioni di euro del 2010.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet