Con uso del metano nel 2016 risparmiati 2 mld di euro


Nel 2016, grazie all’uso del metano nell’autotrazione le famiglie e le imprese italiane hanno
risparmiato quasi 2 miliardi di euro (per la precisione 1.882 milioni) nella spesa per il carburante. Sempre grazie all’uso di mezzi a metano è stato poi possibile evitare emissioni di CO2 per quasi un milione e mezzo di tonnellate. Questi dati emergono da uno studio realizzato dal Centro Studi Promotor per essere diffuso nell’ambito del convegno “Gas naturale e biometano, eccellenze nazionali per la sostenibilità”, che si svolgerà oggi alle 16 a Bologna, organizzato da Econometrica in partnership con Anfia, Cib (Consorzio Italiano Biogas), Confagricoltura, FCA, Iveco e Snam. Lo studio del Centro Studi Promotor ha determinato i risparmi e le minori emissioni di CO2 ottenute nel 2016 ipotizzando che se non si fosse utilizzato il metano si sarebbe dovuto utilizzare gasolio o benzina. E’ stata quindi determinata la
spesa per l’acquisto delle quantità di benzina e di gasolio necessarie per sostituire il metano e da questa spesa è stato sottratto il costo sostenuto per l’acquisto di metano per
autotrazione. Analogamente si è proceduto per determinare le minori emissioni di CO2.
Tra le Regioni, al primo posto per i risparmi c’è l’Emilia Romagna, con un taglio di 416 milioni di euro e minori emissioni di CO2 di quasi 324mila tonnellate. Al secondo posto ci sono le
Marche, con un risparmio di 260 milioni di euro e minori emissioni di CO2 per 200mila tonnellate. Al terzo posto della classifica c’è il Veneto, con -200 milioni di euro e minori
emissioni di CO2 di 160mila tonnellate. Lo studio ha poi determinato che, se tutte le province
italiane avessero avuto una diffusione dei veicoli a metano pari ad Ancona, risultata la provincia più virtuosa, con un parco circolante costituito per il 13,9% da veicoli a metano, il risparmio economico sarebbe stato di oltre 11 miliardi di euro, mentre le minori emissioni di CO2 avrebbero superato 8 milioni e mezzo di tonnellate.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet