UnipolSai, per Stefanini è “giusto guardare all’estero”


Con la creazione del gruppo UnipolSai, quello italiano “è un mercato che si consolida” ha detto il presidente di UnipolSai, Pierluigi Stefanini, a margine del congresso della Cgil regionale dell’Emilia-Romagna a Riccione. Per poi aggiungere che “dobbiamo guardare oltre: dobbiamo guardare all’estero”. “Ovviamente è prematuro fare commenti specifici, la prospettiva giusta” è quella di “guardare all’estero: poi come e quando sarà tutto da definire”.

A giudizio di Stefanini “noi adesso dobbiamo consolidare la nostra presenza sul mercato italiano, una cosa che stiamo facendo bene e, al tempo stesso, guardare alle prospettive future perché – ha sottolineato – il dovere, credo di ogni impresa, sia quello non solo di gestire bene le attività in essere ma anche promuovere nuove occasioni di crescita”. “Pertanto – ha concluso – noi, visto che il mercato italiano con questa operazione è un mercato che si consolida, dobbiamo guardare oltre, dobbiamo guardare all’estero”.

“Il risultato complessivo del gruppo è andato oltre le prospettive che avevamo previsto e, quindi, siamo molto soddisfatti”, ha poi proseguito Pierluigi Stefanini. “Questo – ha aggiunto riferendosi ai numeri di bilancio – vuol dire che l’acquisizione del gruppo Fonsai è stata giusta, sia da un punto di vista industriale, sia da un punto di vista della salvaguardia di una importante entità assicurativa come la Fondiaria-Sai”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet