UnipolSai, Fisac-Fiba-Uilca: errore uscire da Ania


“UnpolSai, pur in presenza di eventuali problemi di rappresentatività dell’associazione, sta sbagliando e commetterebbe un grave errore ad uscire da Ania”. Lo affermano in una nota i segretari generali della Fisac Cgil, Agostino Megale, della Fiba Cisl, Giulio Romani, e della Uilca, Massimo Masi, a proposito dell’intenzione espressa in un’intervista dall’ad, Carlo Cimbri. “Pur senza volere interferire nei problemi di governance di Ania”, i leader dei tre sindacati di categoria “invitano UnipolSai ad un ripensamento. Questo è necessario per due ragioni di fondo. La prima: non mettere a rischio il contratto collettivo di lavoro, che continua ad essere il punto di riferimento di tutta la categoria, a maggior ragione nella fase attuale in cui bisognerà negoziare il rinnovo del contratto stesso. Il secondo: evitare di avallare la tesi di chi, ritenendo inutili i corpi sociali intermedi, sceglie la strada del ‘fai da te’, mettendo in difficoltà tutti i sistemi di rappresentanza sociale”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet