Unipol, plafond da 10 milioni per imprese “rosa”


Un plafond di 10 milioni per sostenere l’imprenditoria femminile. A metterlo a disposizione è Unipol Banca, che aderisce in questo modo al ‘Protocollo d’intesa per lo sviluppo e la crescita delle imprese a prevalente partecipazione femminile e delle lavoratrici autonome’ sottoscritto dall’Abi, dal Dipartimento per le Pari opportunità della Presidenza del Consiglio e dal Ministero dello Sviluppo Economico, d’intesa con Confindustria, Confapi, Rete imprese Italia, Alleanza delle Cooperative Italiane. Nel dettaglio, si legge in una nota, l’istituto di credito, con il plafond, interviene su tre fronti: ‘Investiamo nelle donne’, che prevede finanziamenti per realizzare nuovi investimenti, materiali o immateriali, per lo sviluppo dell’attività d’impresa o della libera professione; ‘Donne in start-up’, che prevede finanziamenti per la costituzione di nuove imprese a prevalente partecipazione femminile o l’avvio della libera professione, e ‘Donne in ripresa’, che prevede finanziamenti per la ripresa delle Pmi e delle lavoratrici autonome che, per effetto della crisi, attraversano una momentanea situazione di difficoltà. Le domande di finanziamento previste dal Protocollo possono essere presentate entro il termine del 31 dicembre 2015 presso tutte le filiali Unipol Banca.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet