Unipol-Fonsai, stop dell’Antitrust alla fusione


27 APR. 2012 – Per l’ingegner Ligresti è un po’ come vedersi bloccare davanti agli occhi quell’ancora di salvezza che stava per essere gettata da Unipol. L’Antitrust ha infatti detto stop all’operazione di fusione tra il gruppo di Bologna e le società assicurative milanesi della famiglia originaria di Paternò. Per il Garante della concorrenza ci sono da approfondire diversi aspetti della partita. Per precauzione, dunque, meglio congelare tutte le trattative in corso, a partire da quelle legate alla fissazione dei concambi. Prima di ripartire con la gestazione della "Grande Unipol", c’è da assicurarsi che Mediobanca non finisca per controllare una fetta troppo grossa del settore assicurativo in Italia. Piazzetta Cuccia infatti ha dei legami con Generali, così come ne avrebbe col conglomerato Unipol-Fonsai l’indomani della sua nascita. Insieme, il Leone più la Grande Unipol, finirebbero per coprire più del 50% del mercato. Per questo nelle motivazioni dell’Authority si legge che "la concentrazione tra il gruppo Ugf e il gruppo Premafin è suscettibile di determinare la creazione o il rafforzamento di una posizione dominante su diversi mercati relativi al settore assicurativo, sia della fase produttiva, in particolare per quel che concerne il ramo della Rc Auto, che della fase distributiva in 93 province, tale da eliminare o ridurre in modo sostanziale e durevole la concorrenza".Nei quartier generali di via Stalingrado la decisione del Garante non ha creato scompiglio. "Nei prossimi giorni verificheremo con l’Autorità i tempi e i termini per le ulteriori informazioni richieste", fa sapere una nota. Che aggiunge: "Si rileva che la sospensione delle attività richiesta dall’Antitrust è coerente con i contenuti del contratto firmato da Unipol, che fin da principio, come noto, subordinava lo sviluppo di qualunque passo sostanziale dell’operazione all’ottenimento delle autorizzazioni da parte di tutte le authority interessati".Dello stop se ne stanno accorgendo in Borsa due dei quattro titoli legati all’operazione. Alle 13.15 Fonsai segna un -3,58% e Premafin un – 5,27. Lieve rialzo invece per Unipol (+0,5), mentre Milano Assicurazione sale del 2,47%.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet