Unipol-Fonsai, parziale via libera dall’Antitrust


4 MAG. 2012 – Dopo due settimane di ‘time out’ riparte la partita Grande Unipol. I giochi proseguiranno però con determinati paletti, fintanto che l’Antitrust non concluderà l’istruttoria sul progetto di fusione tra la grande compagnia legata a Legacoop e le società assicurative nell’orbita della famiglia Ligresti. Ciò che l’authority ha concesso di fare è il voto sull’aumento di capitale da parte di Premafin da parte della sua assemblea. Un’iniezione di 400 milioni riservati ai bolognesi. Via librerà anche alla ripresa delle contrattazioni sui concambi, così come allo studio dei prospetti informativi degli aumenti di capitale di Unipol e Fonsai (già approvati dalla rispettive assemblee).Ciò che resta ‘proibito’ è, per Premafin, eseguire l’aumento di capitale. Per tutte le società coinvolte nella fusione, vietato poi procedere alle fasi di sottoscrizione e alle attività di condivisione del piano industriale. Unipol, Fonsai, Milano Assicurazioni e Premafin, inoltre, hanno ancora quattro giorni per indicare all’Antitrust le modalità con cui intendono garantire che non ci sarà scambio di informazioni strategico-industriale. Quando sono le 14.20 a guadagnare di più in Borsa è il titolo di Premafin, che segna un +4,96%. A seguire Milano Assicurazioni (+3,64) e Fonsai (+2,91). Invariate le azioni Unipol (+0,18).

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet