Unioncamere: situazione migliora, non l’occupazione


Accelerano le esportazioni, si avvia la ripresa degli investimenti e nel 2014 il prodotto interno lordo crescerà dell’1%. Ancora, risalgono i consumi, ma l’occupazione si riduce ancora e la disoccupazione salirà al 9,3%. Sono queste alcune indicazioni dell’edizione di giugno dello scenario di previsione macro-economica realizzato da Unioncamere Emilia-Romagna, in collaborazione con Prometeia. L’edizione propone un appesantimento del quadro del mercato del lavoro a breve, ma un miglioramento in prospettiva della crescita che nel 2015 potrebbe essere dell’1,8%. Accelerano le esportazioni (+3,6%) e si avvia la ripresa degli investimenti (+1,3%). Nel 2014 è atteso inoltre per l’industria e per i servizi un aumento del valore aggiunto dell’1,6 e dello 0,9%, mentre proseguirà la recessione nelle costruzioni (-1,4%). Il tasso di attività scenderà dal 47,5 al 47,2%. Gli occupati si ridurranno dell’1%. Il tasso di disoccupazione, pari al 2,9% nel 2007, dovrebbe salire dall’8,5 al 9,3%.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet