Unioncamere Emilia-Romagna vola a Bruxelles


Promuovere e supportare le attività e il business delle piccole e medie imprese europee alla scoperta di nuovi mercati. E’ uno dei cardini della politica europea creare opportunità di crescita per le PMI e favorire la penetrazione commerciale. A questa strategia si collega la nascita di nuove strutture, specifici “business network” per l’area ASEAN, l’associazione di 10 paesi del Sud Est Asiatico con oltre 600 milioni di abitanti, che dal 2015 diventerà “Free Trade Area” (Afta) comunità economica sul modello europeo, vastissima zona di libero scambio con l’eliminazione di tutte le tariffe doganali. A Bruxelles, nel corso di due giornate di lavori sono stati presentati i Network Business EU-ASEAN, i Consorzi costituiti per supportare le Pmi europee a intraprendere i percorsi di internazionalizzazione verso Indonesia, Filippine e Vietnam. Al consorzio Europe Vietnam Business Network (EVBN), partecipano, in qualità di partner Unioncamere Emilia-Romagna, unico per l’Italia, e la Camera di Commercio italiana in Vietnam ( ICHAM).

 

Questi network forniscono informazioni e servizi per l’accesso ai mercati, e contribuiscono anche a una politica di dialogo, sviluppo di affari e relazioni commerciali. L’EVBN, co-finanziato dall’Unione Europea e dai partner del Consorzio, svolge un’azione mirata e concreta per far conoscere alle Pmi europee le opportunità di business in Vietnam, Paese giovane con ritmi di crescita del Pil intorno al 6 per cento, e porta di accesso per il mercato ASEAN che è il terzo partner commerciale dell’UE. Si stima che la crescita degli scambi UE-ASEAN potrà salire per una percentuale intorno al 4% annuo, proprio grazie all’abbattimento dei dazi. A Bruxelles, negli uffici di Eurochambres, l’associazione delle Camere di commercio e industria europee di rappresentanza imprenditoriale presso le istituzioni comunitarie, si sono svolti incontri b2b tra imprenditori europei e i rappresentanti dei tre Consorzi dopo l’evento pubblico a cui, davanti a 80 partecipanti, sono intervenuti come relatori il Segretario generale di Eurochambres Arnaldo Abruzzini, il chairman di EBO Jason Collins, esperti della Commissione Europea, e Michele D’Ercole, presidente della Camera di Commercio italiana in Vietnam (ICHAM) in rappresentanza del Consorzio EVBN assieme ai rappresentanti dei Consorzi di Indonesia e Filippine.Per le caratteristiche del tessuto imprenditoriale, composto in gran parte da piccole e medie imprese, manodopera con costi bassi e alta scolarizzazione, il Vietnam si propone come Paese competitivo e partner ideale per investire e commercializzare.

 

Meccanica, infrastrutture e turismo ecosostenibile sono i principali settori dove le aziende italiane possono trovare opportunità di affari. Negli ultimi anni, il valore dell’interscambio commerciale tra Emilia-Romagna e Vietnam, ha registrato un notevole balzo in avanti: lo scorso anno, l’import ha superato i 143 milioni di euro e l’export i 121 milioni (+27% rispetto al 2012). Ad oggi, il desk Vietnam attivato a fine marzo 2013 ha incontrato oltre 200 imprese emiliano-romagnole. L’evento in terra belga è stato organizzato da Eurochambres, da Business Networks della UE e dall’Associazione Friends of Europe con la partecipazione dei tre Consorzi. Per EVBN, è stata la seconda presentazione dopo la prima tappa europea che si è svolta a Parma organizzata da Unioncamere Emilia-Romagna, Camera di commercio di Parma, Regione Emilia-Romagna, MiSE, ICE Agenzia, ICHAM, UCIMA e Fiere di Parma. Per favorire occasioni di collaborazione tra imprese, è stato messo in campo da Unioncamere Emilia-Romagna e Ambasciata d’Italia ad Hanoi in collaborazione con ICHAM, Regione Emilia-Romagna e Associazioni di categoria il progetto “L’impresa comunica con un ciak” che consiste nella realizzazione di un videotutorial e di specifiche linee guida utili a creare video aziendali per promuovere la propria azienda in Vietnam.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet