Unindustria Reggio Emilia,il sì di Confapi


© Telereggio 1 Ott. 2012 – Dopo il flop dell’assemblea di lunedì scorso, venerdì sera è arrivato il sì di Confapi alla fusione con gli Industriali. Al suo primo tentativo del 24 settembre l’assemblea non aveva raggiunto il quorum necessario del 75% dei soci presenti, mentre nella seduta di venerdì la fusione con industriali è stata votata da 326 soci, di persona o con delega, su un totale di 413 aventi diritto. La notizia è trapelata da vie non ufficiali perchè l’associazione non ha ancora reso noti i numeri. Diversi imprenditori hanno comunque manifestato il loro dissenso non presentandosi all’assemblea.I soci di Confapi Reggio Emilia hanno prima votato l’uscita dall’associazione nazionale e poi la confluenza in Industriali. Prende vita così un nuovo soggetto denominato Unindustria, che dovrebbe avere più di 1.200 aziende associate: 750 già aderenti a Confidustria. Ma quante delle attuali 500 aderenti a Confapi seguiranno la loro presidente Cristina Carbognani? Qualcuno probabilmente non aderirà a Unidustria e si sentirà rapprensentato maggiormente da altre realtà. 

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet