Unindustria adotta studenti tecnici


Un premio allo slogan più accattivante e l’impegno di “adottare” chi, tra i circa 200 studenti delle scuole medie coinvolti nel progetto, deciderà di iscriversi ad un istituto tecnico. E’ l’iniziativa “Industriamoci”, promossa da Unindustria Bologna e rivolta a sette classi gemellate con altrettante aziende del territorio (Carpigiani, Gammarad, Gd, Gea refrigeration, Ima, Lamborghini e Marchesini group). La premiazione del concorso, alla sua prima edizione, si è svolta questa mattina nell’ambito di “Farete”, la due giorni dedicata alle imprese che Unindustria ha organizzato nei padiglioni di BolognaFiere: lo slogan vincitore, che verrà utilizzato per promuovere la seconda edizione del progetto, è “ApertaMente cultura tecnica”, ideato dai ragazzi della scuola Giuseppe Ungaretti di Bentivoglio a cui va un buono da 1.500 euro per l’acquisto di materiale didattico.  Per il presidente dell’associazione, Alberto Vacchi, l’appuntamento con “Industriamoci” rappresenta “l’evento più importante dell’intera manifestazione” in corso alla Fiera. In campo tecnico, infatti, si rileva “una distanza incredibile tra domanda e offerta” di posti di lavoro: “Da un lato abbiamo un 40% di disoccupazione giovanile e dall’altro tantissime imprese che non riescono a trovare le figure adeguate – sottolinea Vacchi – e sono costrette a prenderle fuori dal territorio o addirittura dall’estero”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet