Unibo, approvato il bilancio di previsione


Approvato all’unanimità, dal consiglio di amministrazione dell’Università di Bologna, il bilancio di previsione 2014. Bilancio che ammonta a 605,7 milioni di euro e che – si legge in una nota dell’Ateneo – “risente pesantemente del taglio del Fondo di Finanziamento Ordinario” il quale, “nel periodo 2012-2014 è stato pari a circa 25 milioni”. A giudizio dell’Università felsinea, “questo dato è il risultato di una politica contraddittoria che da un lato dichiara e legifera l’incentivazione degli atenei virtuosi, dall’altro mette in campo sistemi indifferenziati di distribuzione delle risorse che mettono in difficoltà e umiliano tutto il sistema universitario: per quanto riguarda le macro-aggregazioni di spesa – puntualizza la nota – l’Università di Bologna riuscirà comunque a garantire elevati standard qualitativi e di servizio, evitando tagli nei settori fondamentali”.

Nel dettaglio, il bilancio approvato dal Cda, prevede “22,4 milioni per la didattica, 30,8 milioni per la ricerca, 19,5 milioni per i servizi agli studenti, 13,9 milioni per le relazioni internazionali. L’Ateneo – si legge – sarà inoltre in grado di garantire il finanziamento del turnover (circa 140 punti organico già deliberati e assegnati ai dipartimenti). Il bilancio approvato – chiosa la nota – è oculato e severo ed è anche il risultato di una politica improntata al risparmio, di cui 7 milioni nel 2014 derivanti da un’attenta politica di revisione nell’ultimo triennio della spesa dell’amministrazione generale”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet