Una spesa che vale doppio


BOLOGNA, 23 NOV. 2010 – Raddoppiare per un giorno la propria spesa, facendola anche per chi ne ha bisogno. E’ questo l’invito che sabato 27 novembre la fondazione Banco Alimentare Onlus rivolgerà ad ognuno di noi. Torna infatti, in 930 supermercati dell’Emilia-Romagna, la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Tredicimilacinquecento volontari consegneranno nei diversi punti vendita sparsi per la regione, le buste da riempire con olio, tonno, omogeneizzati, carne in scatola, pelati e legumi: cibo che sarà poi distribuito a 771 strutture, in modo da raggiungere oltre 117 mila persone."A fine dicembre – ha assicurato Gianluca Benini, responsabile regionale della fondazione – il 50% di quanto raccolto arriverà a destinazione". Come hanno fatto le 991 tonnellate di prodotti raccolti nella scorsa edizione dell’iniziativa, pari 2,8 milioni di euro. Ma la Colletta è solo una delle attività del Banco, che durante tutto l’anno si occupa anche del recupero delle eccedenze di aziende e grande distribuzione. "Nel 2009 – ricorda Benini –  il Banco ha recuperato 7.871 tonnellate di prodotti, per un valore di quasi 21 milioni di euro". Anche l’assessore regionale alle Politiche Sociali Teresa Marzocchi ha lodato l’iniziativa, "che ha una ricaduta economica importante, in un momento in cui stimiamo che in regione ci siano 78 mila famiglie, 180 mila persone, in condizioni da aver bisogno di questo aiuto". Quest’anno, ha sottolineato Marzocchi, "c’é bisogno più che mai: la crisi non è affatto finita". L’assessore ha poi ricordato che "nonostante la crisi e la manovra del Governo, in questi giorni stiamo facendo in modo di confermare e garantire lo stesso impegno economico sul welfare dello scorso anno".La rete dei supermercati e punti vendita che partecipano alla Giornata Nazionale della Colletta Alimentare è fittissima. Ognuno però potrà trovare il punto venidta più vicino alla proria casa consultando il sito Internet http://www.bancoalimentare.it/colletta-alimentare-2010.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet