Una Notte Celeste per le terme dell’Emilia-Romagna


BOLOGNA, 27 APR. 2012 – Come tante gocce che diventano stelle, migliaia di palloncini azzurri luminosi riempiranno il cielo dell’Emilia Romagna, sabato 16 giugno a mezzanotte. Prenderanno il volo dai centri termali della nostra regione, eccezionalmente aperti fino a tardi in occasione della Notte Celeste, un appuntamento senza eguali a livello nazionale e organizzato dall’Unione di Prodotto Regionale Terme e Benessere in collaborazione con Apt Servizi e il Consorzio Termale Emilia Romagna. Dal tramonto a notte fonda i trattamenti benessere si alterneranno a concerti live e spettacoli di intrattenimento, in quello che è già stato definito un vero e proprio evento di sistema.Sorella minore della già collaudata Notte Rosa, che ormai da anni anima la Riviera romagnola, la Notte Celeste punta a coinvolgere l’intera regione, forte di una fitta rete di 25 centri termali dislocati in 19 località, in cui per l’intero weekend sarà possibile usufruire di pacchetti soggiorno all inclusive. Si va da Salsomaggiore a Riccione Terme, passando per la modenese Salvarola, dove si esibirà Andrea Mingardi e sono in programma sfiziose cene a tema. Il tutto grazie alla collaborazione tra soci privati e amministrazioni pubbliche.Per colpa della crisi e dei contributi in calo, il settore non sta attraversando un periodo facile. La Notte Celeste, quindi, diventa anche una scommessa, che propone le terme non più solo come stabilimento di cura ma anche come luogo di benessere, relax e divertimento. Un circuito che si conferma parte integrante del patrimonio regionale, al pari di quello artistico e enogastronomico.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet