Un milione per promuovere la motor valley


Quattro autodromi, 11 musei aziendali, 12 collezioni private, 88t eam sportivi tra club e scuderie, 11 piste da Karting e un apparato industriale unico nel mondo. E’ la Motor Valley, che diventa sempre più un brand concreto, anche dal punto di vista turistico. E per sfruttarne al meglio le grandi potenzialità, nasce l’associazione no profit Motor Valley Development e la Regione Emilia-Romagna investe di un milione di euro per la promozione internazionale dell’anima motoristica dell’Emilia-Romagna.
L’intenzione è quella di rivolgersi al turismo internazionale, con un prodotto esclusivo dedicato al turismo dell’esperienza, oggi completamente rinnovato, e con un fitto calendario di eventi che si snodano lungo l’intero anno, consultabile sul sito www.motorvalley.com. Tra i punti i forza ci sono appuntamenti di richiamo mondiale come Moto GP, la Mille Miglia, ma anche prestigiosi musei aziendali e collezioni private.

“La Motor Valley- ha detto il presidente Stefano Bonaccini – racchiude in sé e racconta al mondo l’identità, la storia e la passione della nostra terra, nel segno del più autentico made in Italy. E’ un progetto unico anche dal punto di vista turistico, al quale puntiamo con convinzione. Non solo perché mette insieme per la prima volta tutti gli attori che operano sul territorio, ma perchè diventa un’opportunità di crescita economica e di nuova occupazione. Un’operazione- ha concluso- che mette assieme l’ambito turistico, quello sportivo, il mondo dell’università e delle nuove tecnologie, e lo sviluppo del territorio”. In questa direzione va il nostro investimento da un milione di euro. Voglio ricordare, infine, che la legge regionale sull’attrattività turistica mette in campo complessivamente 67 milioni di euro, che saranno volano per gli investimenti delle aziende turistiche creando, a regime, 2.000 nuovi occupati”.

Riproduzione riservata © 2017 viaEmilianet