Un mare di sapori


30 GIU 2009 – "Vogliamo raccontare un patrimonio unico fatto di valori, cultura e tradizione”. Con queste parole l’assessore regionale all’agricoltura Tiberio Rabboni da il via alla grande promozione estiva delle eccellenze eno-gastronomiche della regione. Un itinerario che, per motivi stagionali, si dipana lungo la riviera romagnola ma che vuol rappresentare tutto l’insieme della produzione della regione: il prosciutto di Parma, il Parmigiano-Reggiano, le pesche e nettarine di Romagna, i salumi piacentini e la mortadella di Bologna, ma anche il Sangiovese, il Lambrusco, il Pignoletto.Si chiama “Emilia-Romagna è Un Mare di Sapori” il cartellone di eventi promosso dall’Assessorato regionale all’Agricoltura, che da luglio a settembre toccherà le principali località balneari per promuovere i vini e i cibi dell’Emilia-Romagna, cogliendo le opportunità offerte dal grande bacino turistico della Riviera. “Vogliamo far conoscere le nostre eccellenze eno-gastronomiche e raccontare che il cibo in Emilia-Romagna è anche valori, tradizione, stretto legame con i territori – ha spiegato oggi a Bologna l’assessore regionale all’agricoltura Tiberio Rabboni presentando l’iniziativa – Si tratta di un patrimonio unico che può diventare, oltre che un grande risorsa culturale, anche un importante elemento di attrazione turistica. Vogliamo farlo coinvolgendo ed emozionando e per questo abbiamo preparato un cartellone ricco di eventi teatrali, spettacoli, giochi e degustazioni, in cui i veri protagonisti saranno proprio loro i vini e i prodotti tipici dell’Emilia-Romagna”. Il cartellone: dal Torneo delle Biglie alle ricette di Luca Bottura, al teatro della compagnia Koinè e di VitoSi parte il 3 luglio a Cervia con il teatro della compagnia Koinè che porterà in scena “A Buon Mercato. Racconti da mangiare” per raccontare prodotti, processi di produzione e non solo. Protagonisti di queste storie saranno i vini e i prodotti tipici dell’Emilia-Romagna ( gli appuntamenti successivi il 12, 18 e 25 luglio, rispettivamente a Porto Garibaldi, Cesenatico e Cattolica, che, per l’occasione, si trasformeranno in mercati a cielo aperto). Tra le novità dell’edizione 2009 il “Primo Torneo Internazionale delle Biglie” per giocare però, non con i big delle due ruote, ma con i prodotti tipici dell’Emilia-Romagna, in una gara che coinvolgerà ben 380 stabilimenti balneari, che partirà il 17 luglio dai Lidi Ferraresi e da Cattolica per arrivare a Cervia il 22 agosto. Ancora teatro con il comico Vito che reciterà nelle piazze della Riviera “Il lamento del porco. Bestiario emiliano della fame e della sazietà”, un pungente monologo di Maurizio Garuti, promosso dall’Assessorato regionale all’agricoltura e liberamente ispirato a “L’eccellenza e il trionfo del Porco” di Giulio Cesare Croce in occasione dei quattrocento anni della morte. Vito sarà in scena al Lido degli Estensi, Cervia, Bellaria e Cesenatico, rispettivamente il 19, 26 luglio e l’1 e l’8 agosto. I grandi chef stellati dell’Emilia-Romagna dell’associazione “Chef to Chef” saranno protagonisti di due prestigiosi appuntamenti culinari il 7 luglio a Cesenatico e il 10 e 11 settembre a Cervia, Milano Marittima e Cesenatico. Massimo Bottura, Vincenzo Cammerucci, Igles Corelli, Alberto Faccani e tanti altri, proporranno piatti a metà fra innovazione e tradizione, nati dal matrimonio tra prodotti DOP e IGP di questa terra con il pesce azzurro. Ma “Emilia Romagna è Un mare di Sapori” è anche “Tramonto DiVino”, degustazione dei vini emiliano romagnoli e loro presentazione tramite l’illustrazione delle nuove Guide dei migliori vini dell’Emilia e della Romagna, selezionati da AIS (Associazione Italiana Sommelier). Di vini si parlerà, si assaggerà e si imparerà in serate didattico-degustative del tutto particolari. Si parte il 13 luglio a Dozza, si prosegue il 24 luglio a Cesenatico, il 31 luglio al Lido degli Estensi, il 7 agosto a Riccione, il 21 agosto a Marina di Ravenna e il 28 agosto a Cesena. Torna poi un mito, la “Cottura a Fuoco di una forma di Parmigiano Reggiano”. Evento di grande successo, che vede la cottura del Parmigiano Reggiano secondo la vecchia tradizione, con il fuoco a legna. Al termine della cottura, si degusterà gratuitamente il Tosone e saranno possibili assaggi di piatti a base di Parmigiano Reggiano, di pesce di mare e vini locali. Appuntamento il 4 luglio a Rimini, nel contesto della Notte Rosa, l’ 11 luglio al Lido degli Estensi, il 25 luglio a Cervia e il 21 agosto a Cesenatico. Non potevano mancare naturalmente i libri con Emilia-Romagna Noir, la rassegna di presentazioni del volume che raccoglie i “gialli da mangiare” firmati da 15 autori che giocano col gusto e col delitto. “Il Gusto del Delitto” è infatti una raccolta, voluta dall’Assessorato all’Agricoltura, di quindici racconti scritti dai più famosi giallisti nazionali, da Francesco Guccini, Carlo Lucarelli, Loriano Macchiavelli, passando per Marcello Fois ed Eraldo Baldini, che verrà presentata nelle sere d’estate, all’interno di “Cervia, la spiaggia ama il libro”, la manifestazione letteraria estiva più famosa d’Italia, il 17 luglio. E a seguire a Cesenatico, il 20 luglio, a Riccione, il 3 agosto e a Punta Marina il 10 agosto.“Un Mare di Sapori” anche sul web“Emilia-Romagna è Un Mare di Sapori” è anche sul web: www.unmaredisapori.com. Accedendo al sito si può partecipare ad un divertente gioco a premi che riproduce il classico gioco delle biglie sulla spiaggia e che riprende il Primo Torneo Internazionale del Gusto il Giro delle Biglie. In palio prodotti DOP e IGP dell’Emilia Romagna, ma anche soggiorni “golosi”.I cibi e i vini dell’Emilia-RomagnaIl Prosciutto di Parma, il Parmigiano-Reggiano, le Pesche e Nettarine di Romagna, i Salumi Piacentini e la Mortadella di Bologna, ma anche il Sangiovese, il Lambrusco, il Pignoletto. Con 26 Dop e Igp, (il primato europeo), 20 zone DOC e DOCG, 15 “strade dei vini e dei sapori”, 15 presidi Slow Food e più di 200 prodotti tradizionali iscritti nell’Atlante ministeriale, l’Emilia-Romagna è una delle regioni che più e meglio ha saputo esaltare la propria biodiversità e i propri prodotti tipici. Un paniere che si sta ulteriormente arricchendo. E’ recente infatti il riconoscimento dell’IGP da parte dell’Unione Europea all’ Aceto Balsamico di Modena e all’Amarena busca di Modena , mentre è già a buon punto l’iter per la nuova DOP del Formaggio di Fossa di Sogliano . “Emilia-Romagna è un Mare di Sapori” è una manifestazione realizzata dall’Assessorato all’Agricoltura della Regione Emilia Romagna in collaborazione con i Consorzi del Parmigiano Reggiano, del Prosciutto di Parma, dei Salumi Piacenti, della Pesca e Nettarina di Romagna, della Mortadella di Bologna, dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena e di Reggio Emilia, con l’Enoteca Regionale, CONAD e UNIONCAMERE Regionale.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet