Un incidente stradale dopo l’altro


26 MAG. 2009 – Quella di oggi è stata una giornata funestata dagli incidenti stradali, sull’intero territorio regionale. L’ultimo in ordine di tempo riguarda una giovane madre e la sua bimba di cinque anni, che sono state investite da uno scooter a Forlì. La donna ha riportato solo brevi contusioni, mentre la piccola, che avrebbe battuto violentemente il capo sull’asfalto, dopo i primi esami all’ospedale locale è stata trasferita con prognosi riservata al Bufalini di Cesena per ulteriori accertamenti. L’incidente è accaduto nel primo pomeriggio in un incrocio particolarmente trafficato. Uno scooterista ha sorpassato da destra la lunga colonna di auto ferme all’incrocio, finendo per investire mamma e figlia. A quanto pare le due stavano attraversando la carreggiata in un punto in cui la segnaletica verticale indica la presenza delle strisce, ma sull’asfalto non ci sono perché il manto stradale è stato appena rifatto. I rilievi sono stati eseguiti dalla Polizia Stradale di Rocca San Casciano. E’ andata peggio ad una giovane reggiana, che è morta in mattinata alla guida di un’auto mentre andava a trovare i genitori. Si chiamava Anna Scognamiglio, aveva 23 anni e, da poco sposata, abitava a Sant’Ilario d’Enza. La donna era alla guida di una Punto diretta a Castelnovo Sotto, dove abitano i genitori, quando improvvisamente verso mezzogiorno, a Caprara di Campegine, ha perduto il controllo della vettura, che è capottata più volte nel campo adiacente la strada. Vani i soccorsi: la giovane è morta sul colpo.Il bilancio peggiore è stato registrato in seguito ad un incidente risalente alla scorsa notte. Due ragazze sono morte sul colpo e una terza è grave a causa di uno scontro frontale avvenuto, per cause in via di accertamento da parte della polizia Municipale, tra due automobili attorno alle 22.45 della scorsa notte alle porte di Ravenna, su via Bonifica, tra le frazioni di Porto Fuori e Lido Adriano.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet