Un’altra azienda americana nel carrello di Datalogic


BOLOGNA, 1 DIC. 2011 – Prosegue lo ‘shopping’ americano, di Datalogic. La società bolognese, attiva nel settore dell’elettronica e informatica, ha acquisito, per 5,2 milioni di dollari, la statunitense Ppt Vision, seconda azienda a stelle strisce, dopo la Accu-Sort Systems a finire nel suo portafoglio nel giro di poche settimane. L’operazione – si legge in una nota – è stata finanziata con risorse proprie e Datalogic pagherà 0,13 dollari per azione agli attuali azionisti di Ppt Vision. Il perfezionamento della transazione è atteso entro la fine di questo mese dopo l’approvazione degli azionisti di Ppt Vision.La società americana – che produce e distribuisce prodotti e soluzioni basati su smart camera e sistemi di visione multi camera in ambito industriale per controllo di qualità ed ispezione in ambiente manifatturiero – ha chiuso l’ultimo esercizio fiscale con un fatturato pari a circa 6 milioni di dollari e con un margine operativo (Ebit) ed un utile netto sostanzialmente in pareggio (entrambi pari a -0,3 milioni di dollari). "Dopo il recente accordo per l’acquisizione di Accu-Sort Systems che ci permetterà di raddoppiare la nostra presenza nell’Industrial Automation – osserva l’amministratore delegato del gruppo felsineo, Mauro Sacchetto – Datalogic continua a cogliere tutte le opportunità di crescita e di innovazione".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet