Ucima chiude il 2016 con +6.6% di fatturato


Cibo e bevande trainano il fatturato di Ucima. Scoppia di salute l’industria italiana delle macchine per il confezionamento e l’imballaggio. A dirlo i dati del centro studi sul 2016 che vede tutti i principali indicatori di settore in netta crescita. Il fatturato supera i 6,6 miliardi di euro, con un incremento del 6,6% sul 2015. L’export vale l’80% del giro d’affari, in crescita del 9,8% sull’anno precedente. Crescono anche le aziende attive nel settore. A livello settoriale , il 2016 conferma una predominanza dell’industria alimentare, food and beverage, che incide di oltre il 57% sul volume d’affari. Seguono tabacco, settore farmaceutico, cosmetico e chimico. L’Emilia Romagna resta il distretto di riferimento. Qui trova spazio il 7% delle aziende del comparto. Bene anche questo inizio 2017. Nel primo trimestre si registra un +13%. un ruolo strategico lo gioca il piano di incentivi per l’industria 4.0.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet