Ubriaco al volante uccide due ragazze: torna libero


in collaborazione con Teleromagna18 NOV 2009 – Il giudice per le indagini preliminari ha dichiarato illegittimo l’arresto del 24enne abruzzese che sabato notte guidava la Bmw che si è scontrata contro l’auto delle forlivesi Giorgia Gagliardi e Perla Rubboli causando la morte delle due ragazze. E dunque il conducente della vettura che a Castiglione di Cervia si è scontrata con la Lancia Y su cui viaggiavano Perla Rubboli (al volante) e Giorgia Gagliardi (sul sedile posteriore) causandone la morte ha lasciato il carcere di Ravenna dove si trovava da domenica in stato di arresto con l’accusa di omicidio colposo plurimo aggravato dalla guida in stato di ebbrezza (0,66 all’etilometro, 0,50 il limite consentito). Il provvedimento depositato oggi dal giudice per le indagini preliminari prevede per il giovane, da tempo residente a Modena, l’obbligo di dimora nel comune di residenza.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet