Tutti lo vogliono, ma il Professore dice no


BOLOGNA, 1 FEB. 2010 – Romano Prodi non cede, anche se in molti a Bologna lo vorrebbero candidato sindaco del centrosinistra e gli chiedono "un atto d’amore" per la sua città. "Non sto cambiando idea" è invece la risposta secca che l’ex premier ha dato ai cronisti che l’aspettavano sotto casa. E, a chi gli chiedeva se ha intenzione di ritornare nell’arena politica, ha spiegato: "Segnali d’amore se ne possono dare in tanti modi. Non è questione di sacrificio personale, bisogna vedere quale ha più effetto". "E’ un problema, quando si prendono decisioni politiche, guardare razionalmente a quello che è meglio per se stessi, per la città, per la comunità in cui si vive – ha aggiunto il Professore – per la coerenza delle proprie azioni. Il giudizio è sempre complesso. L’amore è il più complesso di tutti i sentimenti, non c’é un atto di amore che non guardi in viso l’amata", ha concluso ironizzando. Secondo Prodi, a Bologna serve piuttosto, in questo momento di estrema difficoltà politica, "uno slancio, un salto di lavoro in comune". Nell’immeidato, la sua città non può prescindere "da una sosta nell’avvelenamento reciproco, nella tensione così prolungata che però è anche la tensione di tutta la società italiana, non solo di Bologna". Prodi ha poi ribadito di aver molto apprezzato le attestazioni di stima espresse dal mondo politico nei suoi confronti insieme all’auspicio di una sua candidatura. Ma ha rimarcato in tono velatamente polemico: "Naturalmente si fanno vedere quelli che fanno l’atto di stima, non quelli che fanno l’atto di disistima". E ha aggiunto: "Uno non deve mai illudersi che questo sia un fatto corale e totale. Gli atti di stima fanno piacere ma fanno pensare anche che non bisogna credere che siano l’espressione di tutti".E per spegnere anche le ultime speranze, l’ex premier ha precisato che non incontrerà il leader del Pd Pier Luigi Bersani, che sarà a Bologna nel pomeriggio per la direzione del partito. "Non è in programma", ha così risposto a domanda specifica aggiungendo di aver appreso dai giornali dell’arrivo di Bersani in città.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet