Tutte le piazze di Capodanno


BOLOGNA, 30 DIC. 2009 – C’è voluta appena mezz’ora perchè andassero esauriti i 300 coupon validi per salire sul Frecciarossa speciale che collegherà Firenze e Bologna nella notte di Capodanno. A distribuirli gratuitamente ci ha pensato ieri l’Emporio della Cultura di piazza Maggiore, dove la gente ha cominciato a mettersi in fila già dalle 9.30, anche se l’ora di inizio era fissata solo per le 12. Del resto, il concerto che si terrà in parallelo nel capoluogo emiliano e in quello toscano grazie all’Alta Velocità sarà l’evento clou scelto per salutare il 2010 sotto le Due Torri. Sul palco allestito davanti a Palazzo D’Accursio si esibiranno Lucio Dalla, gli Stadio, i Negrita e Irene Grandi, che con un viaggio in treno lungo appena 37 minuti, riusciranno a fare la spola con Firenze e cantare di fronte alla stazione di Santa Maria Novella.Ma a Bologna si farà festa anche nelle altre piazze. A Santo Stefano è in programma il Capodanno dei Bambini, nel corso del quale, come da tradizione, verrà dato fuoco al Vecchione. I suoni e le musiche della Mirko Casadei Beach Band accenderanno invece, a partire dalle 22, piazza San Francesco: sarà una festa dentro la festa, uno sconfinamento della tradizione romagnola in terra emiliana. Inoltre piazza Verdi verrà consacrata al jazz, piazza Galvani al rock e piazza Ravegnana diventerà il regno delle street band, mentre sulla scalinata del Pincio andranno in scena i percussionisti africani. In via Rizzoli – ribattezzata per l’occasione dal presidente del consiglio comunale Maurizio Cevenini la "settima piazza" della notte di capodanno bolognese – si esibiranno infine una serie di gruppi bolognesi, in un concerto gratuito organizzato in favore della Marcia mondiale per la pace e la non violenza.Altro pezzo forte dei festeggiamenti sarà il classico appuntamento con il Capodanno di Rimini, che anche nel 2010 verrà trasmesso in diretta tv su Rai 1, condotto quest’anno da Fabrizio Frizzi. Sul palco di Piazzale Fellini si esibiranno Massimo Ranieri, Max Pezzali, Malika Ayane ed hanno confermato la loro presenza, tra gli altri, Fausto Leali, Little Tony, Luisa Corna. Ma oltre alle feste di piazza, l’Emilia-Romgana ha in cantiere per la notte di San Silvestro numerosi appuntamenti culturali e mostre, soggiorni in città d’arte e sport sulle nevi dell’Appennino.Sempre a Rimini, per esempio, sarà possibile visitare la rassegna "Da Rembrandt a Gaugin a Picasso", in programma a Castel Sismondo fino al 14 marzo. A Ferrara, invece, rimarrà aperta la mostra "Boldini nella Parigi degli impressionisti", allestita fino al 10 gennaio a Palazzo dei Diamanti. Non mancheranno, poi, le proposte di divertimento da parte di discoteche e locali notturni, nè l’offerta di soggiorni dedicati al wellness e relax proposti dalle località termali, anche se, nelle località in cui ci si può immergere in acque termali calde, gli alberghi dichiarano già il tutto esaurito.Ma per venire incontro alle numerose richieste, per le festività di fine 2009 l’apparato alberghiero della Riviera si attiverà in misura imponente. Saranno circa 750 le strutture alberghiere aperte, con una disponibilità ricettiva di circa 65.000 posti letto. Le stime di Trademark Italia per l’Osservatorio turistico regionale relative al movimento sulla Riviera indicano che per le due settimane che vanno dalla vigilia di Natale all’Epifania le strutture alberghiere registreranno un movimento di circa 210.000 presenze. Il traffico complessivo – comprensivo di escursionisti e pendolari – arriverà invece a circa 600.000 presenze. ""Ancora una volta, insomma, l’Emilia-Romagna riesce a mettere in campo, per quantità e qualità, straordinarie proposte di soggiorno per le feste di Capodanno – spiegano il presidente e l’ad di Apt Servizi Emilia-Romagna Massimo Gottifredi e Andrea Babbi -. L’insieme di questi eventi unita alla capacità degli operatori turistici di mettere a punto pacchetti vacanza convenienti ci permette di essere tra le destinazioni più gettonate del Capodanno italiano".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet