Turismo, a Rimini primi segnali incoraggianti


La Riviera prova a capitalizzare le vacanze “lunghe” di Pasqua e i primi segnali “fanno ben sperare”. A dirlo è il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, che in una nota fa il punto della situazione in apertura del periodo pasquale. “Questi tre ponti in dieci giorni che il calendario ci offre rappresentano il primo banco di prova per la nostra offerta turistica – sottolinea Gnassi – un’offerta sempre più articolata e complessa, che propone contenuti di qualità legati all’identità del nostro territorio, all’arte, alla cultura. I primi segnali, guardando non solo alla Pasqua ma all’intero periodo che ci porterà al primo weekend di maggio, sono incoraggianti”.

La città, assicura il sindaco, “è pronta all’accoglienza. Oltre il 60% degli alberghi è già aperto, percentuale destinata a crescere fino all’80% nei prossimi giorni”. Da ieri, continua Gnassi, “gli uffici di informazione turistica hanno registrato una buona affluenza”, con l”arrivo anche di “molti stranieri, in particolare tedeschi, francesi e russi. Sappiamo che le condizioni meteo saranno decisive, soprattutto per i tanti visitatori che decideranno all’ultimo secondo di raggiungere Rimini e la Riviera – sottolinea il sindaco – ma le indicazioni che ci arrivano in questo momento fanno sperare in due settimane comunque favorevoli, a conferma della qualità della nostra offerta turistica”.

La stagione turistica della Riviera, in sostanza, è già aperta. Sabato scorso, afferma Gnassi, “centinaia di persone, riminesi e non, hanno partecipato all’apertura della Biennale del Disegno, a dimostrazione dell’attenzione per la riscoperta del lato artistico e culturale della nostra città e del suo vasto patrimonio storico”. La Biennale, spiega il sindaco, “si intreccerà e dialogherà, oltre che con l’offerta dei parchi tematici, anche con i tanti appuntamenti legati allo sport e che già questi giorni hanno creato grande movimento, tra cui il Paganello iniziato ieri sulla nostra spiaggia con duemila giovani da tutto il mondo”. E poi, il trofeo delle Regioni di basket, dal 21 al 26 aprile e la Rimini Marathon, che il 26 e 27 aprile “porterà in città oltre mille atleti provenienti da tutta Italia”, sottolinea Gnassi.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet