Turismo congressuale, Emilia Romagna a Firenze


Il turismo congressuale dell’Emilia Romagna sarà in “vetrina”, dall’11 al 12 novembre, alla Borsa del Turismo Congressuale (BTC) di Firenze. Interamente dedicata al business to business, BTC è la rassegna fieristica di riferimento per il settore MICE (Meeting, Incentive, Congressi ed Eventi).
Sono 17 quest’anno gli operatori congressuali regionali ospitati nello stand di 110 metri quadrati “Emilia-Romagna” coordinato da Apt Servizi dove campeggia lo slogan “Il vostro evento, la nostra destinazione” e l’immagine del Progetto “Via Emilia”, promosso dalla regione Emilia Romagna in vista dell’Expo 2015 e dedicato al turismo dell’esperienza. Il turismo congressuale (con i poli di Bologna, Rimini e Parma) è centrale nell’offerta del turismo dell’Emilia Romagna. La presenza di qualificati Centri Congressi (a Rimini è stato inaugurato nell’ottobre 2011 il più grande Palazzo dei congressi d’Italia) assieme alla professionalità degli addetti al settore e alla qualità dell’accoglienza, fanno dell’Emilia Romagna un grande “parco congressuale” leader in Italia e a livello internazionale. Il Progetto regionale MICE avviato nel 2008 valorizza l’offerta congressuale e sostiene le attività messe in atto dagli operatori per rafforzare la regione come destinazione congressuale. Diverse sono state nel 2014 le iniziative di questo Progetto regionale con il coinvolgimento delle Unioni di prodotto Città d’Arte, Costa e Terme. Dal 10 al 13 aprile l’offerta congressuale dell’Emilia Romagna è stata al centro di un workshop (a Bologna) e di un educational tour in regione alla presenza di tredici meeting planner dell’area di Mosca. In maggio e ottobre rappresentanti d’importanti aziende italiane hanno partecipato (nel Parmense e Riminese) a due educational tour e l’offerta congressuale regionale è stata presentata in Germania, il 6 e 7 maggio, nel corso di due serate svolte a Düsseldorf e Monaco di Baviera.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet