Turismo, boom di agricampeggi


Negli ultimi cinque anni, in Emilia Romagna il numero delle aziende agrituristiche dotate di piazzole per tende, roulotte e camper sono più che raddoppiate. Lo rende noto Terranostra regionale, l’associazione agrituristica di Coldiretti Emilia Romagna, alla vigilia dell’apertura del Salone del Camper in programma alla Fiera di Parma dal 13 al 21 settembre, nell’ambito del quale sarà presente uno stand di Terranostra nazionale all’interno del Padiglione 2 – Stand L050. Secondo elaborazioni di Terranostra su dati dell’Istat e dell’osservatorio agroalimentare regionale, le aziende agrituristiche che in Emilia Romagna mettono a disposizione piazzole di sosta per chi ama il turismo en plein air sono cresciuti del 131,5% passando dalle 73 aziende del 2008 alle 169 aziende del 2013. In questo modo gli agricampeggi dell’Emilia Romagna sono arrivati a rappresentare il 15,3 per cento delle 1.100 aziende agrituristiche attive in regione. “L’incremento dell’offerta di agricampeggio – dice il presidente di Terranostra Emilia Romagna, Carlo Pontini – è la prova che gli imprenditori agricoli hanno colto la tendenza all’aumento dei turisti che amano le vacanze in autonomia. I nostri imprenditori hanno così individuato un filone di crescita per incrementare la loro attività multifunzionale, offrendo nello stesso tempo ai campeggiatori l’occasione di una sosta anche in zone interne del territorio. La capillarità delle nostre aziende consente infatti di andare alla scoperta di bellezze naturali e culturali anche al di fuori dei grandi percorsi turistici”. Le piazzole di sosta a disposizione dei turisti in Emilia Romagna sono 490, dislocate soprattutto nelle zone della Riviera. Infatti le province con la maggiore offerta di agricampeggio sono Ravenna, con 25 aziende e 145 piazzole e Forlì-Cesena con 36 aziende e 67 piazzole. Ben piazzate sono anche Piacenza, con 29 aziende e 61 piazzole, e Bologna con 22 aziende e 49 piazzole, seguite da Modena e Reggio Emilia con 15 aziende e, rispettivamente, con 53 e 29 piazzole, Rimini con 12 aziende e 29 piazzole, Ferrara, con 11 aziende per 35 piazzole e Parma con 4 aziende e 22 piazzole. In Emilia Romagna – ricorda Coldiretti – il 61,2 per cento dei 450 agriturismi di Terranostra sono all’interno o nelle vicinanze di parchi e riserve naturali, il 18,3 sono nei pressi di città d’arte; il 48,2 sono vicino a rocche e castelli di cui l’Emilia Romagna è ricca.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet