Trevi, nuove commesse in Usa, Africa e MO


CESENA, 12 DIC. 2012 – Il Gruppo Trevi, attivo nell’ingegneria del sottosuolo e la cui capogruppo è quotata a Piazza Affari, si è aggiudicato nuove commesse negli Stati Uniti, Africa Occidentale ed in Medio Oriente per un valore complessivo di circa 43 milioni di dollari. Nel dettaglio – si legge in una nota – TreviIcos, controllata negli Stati Uniti si è aggiudicata, in qualità di sub contrattista, una commessa per lavori di fondazioni speciali presso un sito d’importanza strategica del Genio Militare Americano nello Stato del Nebraska: l’importo complessivo è pari a circa 21 milioni di dollari e la durata dei lavori sarà di 10 mesi. Inoltre, viene spiegato, Trevi eseguirà opere civili e di fondazioni speciali in Africa Occidentale (la durata dei lavori, in questo caso sarà di circa 12 mesi per un valore complessivo di 15 milioni di dollari) mentre in Medio Oriente si è aggiudicata alcune commesse per lavori infrastrutturali di consolidamento del terreno: il valore complessivo dei lavori è pari a circa 7 milioni di dollari. "Le recenti commesse acquisite negli Stati Uniti, che rappresentano uno dei nostri mercati di riferimento – osserva l’amministratore delegato di Trevi, Stefano Trevisani – confermano l’apprezzamento dei clienti storici nei confronti del Gruppo. L’Africa Occidentale ed il Medio Oriente, ancora una volta – chiosa – dimostrano di essere aree di significativo sviluppo in quanto, nel corso dell’anno, siamo riusciti a conseguire numerose commesse di piccolo-medio taglio".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet