Trattori in marcia in ER


BOLOGNA, 15 DIC. 2009 – Il settore dell’agricoltura non sfugge alle ripercussioni della crisi dell’economia. Dei suoi problemi però il mondo della politica sembra non interessarsi a sufficienza. Così oggi gli agricoltori associati alle organizzazioni Cia, Confagricoltura e Copagri manifestano coi loro trattori sulle strade di Bologna. Alle 11 è previsto l’incontro di una delegazione di manifestanti con il prefetto Angelo Tranfaglia a cui verranno esposti i molti problemi del settore, aggravati dalla crisi. "I trattori che scendono in strada su tutta la regione fanno da corollario ad un’azione sindacale finalizzata unicamente a richiamare l’attenzione della politica sui problemi dell’agricoltura italiana – sottolineano le organizzazioni agricole in un comunicato congiunto – e ogni strumentalizzazione dell’iniziativa, a partire da quella politica, sarà rispedita al mittente poiché il mondo agricolo esprimerà, come sempre, le proprie opinioni con le forme che tutti dovrebbero attuare per contribuire ad abbassare i toni e dare libertà alle idee nel rispetto di tutti a partire dalle istituzioni".Anche a Rimini gli agricoltori fanno sentire la propria voce. Al centro delle loro richieste le misure necessarie a far fronte alla grave crisi dell’agricoltura. Provvedimenti che devono arrivare già in sede di approvazione della legge Finanziaria. Una delegazione composta da dirigenti e agricoltori Cia e Confagricoltura della provincia di Rimini incontrerà oggi Prefetto, Presidente della Provincia e Sindaco di Rimini per illustrare le richieste avanzate a livello nazionale a sostegno del settore. La giornata prevede due cortei di trattori, almeno di una trentina ciascuno. Partenza alle 9,30 da Ospedaletto-Pian della Pieve e da Santarcangelo per raggiungere intorno le 11,30 il centro storico di Rimini.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet