Trasporti: verbale d’intesa Comune Bologna-associazioni


Il verbale d’intesa tra Comune di Bologna e le associazioni di categoria dei tassisti è stato siglato la notte scorsa. Tra i punti qualificanti l’adeguamento delle tariffe in due tranche (la prima, del 5%, dal primo agosto, la seconda dal primo febbraio 2015, previa la dotazione da parte di tutti i taxi della riscossione elettronica, sarà del 4,5%); sconti e agevolazioni a scopo sociale e industriale; impegni congiunti per favorire l’integrazione con i servizi di linea; contrasto all’abusivismo e all’esercizio improprio dell’attività. Soddisfatto l’assessore alla Mobilità, Andrea Colombo: “È stata una trattativa impegnativa in cui l’Amministrazione comunale ha preso atto delle richieste dei tassisti, ma ha tenuto alto l’interesse pubblico dei cittadini, minimizzando l’impatto dell’adeguamento tariffario: anziché il 14% richiesto, l’abbiamo limitato al 9,5%, diviso in due tranche progressive, a fronte però di nuove agevolazioni e sconti facilmente accessibili per donne, anziani e disabili. Abbiamo anche concordato una lotta congiunta ai tassisti abusivi e il rinnovo ecologico della flotta con nuovi taxi ibridi e a metano”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet