TraMonti, arriva l’atteso concerto di Ludovico Einaudi


CASTELNOVO NE’ MONTI (RE), 9 LUG. 2009 – A quaranta minuti da Reggio Emilia c’è un pezzo di Gran Canyon, un grande sasso che svetta contornato dall’Appennino. Il suo nome, Pietra di Bismantova, non ha molto di esotico, ma con un minimo di sforzo è facile immaginare di trovarsi in un altrove molto lontano. Un aiuto a staccarsi ulteriormente da terra stando dinanzi alla Pietra lo può fornire di sicuro la musica. Specie se si tratta delle note di uno dei pianisti più famosi in Europa. Il musicista, da sempre un estimatore del luogo, vi terrà, sabato 11 luglio alle ore 21 e 30 il suo concerto di pianoforte solo. L’evento è il più atteso di TraMonti, la rassegna, giunta alla nona edizione, organizzata da Provincia di Reggio Emilia e Ater (Associazione Teatri Emilia-Romagna) e che propone ogni anno esibizioni di grandi artisti della scena musicale internazionale che si legano ai più suggestivi scenari dell’Appennino reggiano. La musica di Einaudi, che oltre ad essere pianista è anche compositore, affonda le radici nella tradizione classica e allo stesso tempo è ricca di elementi derivati dalla musica pop, rock, folk e contemporanea. Le sue melodie, profondamente evocative e di grande impatto emotivo, lo hanno reso oggi uno degli artisti più apprezzati sulla scena europea. Einaudi interpreterà il paesaggio dell’Appennino reggiano, cui è legato da un profondo affetto, sulla sommità della Pietra, in una cornice perfetta per il concerto, dato che la location risulta sempre determinante nelle sue performances. Il tema dei tramonti, inoltre, è già stato interpretato con successo dal pianista con il brano Two Sunnsets (Due Tramonti) incluso nell’album Echoes, che rappresenta uno dei suoi capolavori.“Solo”, questo il nome del concerto di Einaudi, sarà accompagnato da un’illuminazione particolare studiata per l’occasione. Un ulteriore ingrediente per rendere indimenticabili le note del pianoforte e la spettacolarità del posto. Sarà dunque rispettato, senza dubbio, uno dei principali intenti della rassegna TraMonti, la valorizzazione del territorio. Il progetto si inserisce all’interno della Biennale del Paesaggio dell’Assessorato Cultura e Paesaggio della Provincia e gode del sostegno di Fondazione Pietro Manodori, Kerself, Ccpl e Landi. Informazioni utili per chi va al concertoLa strada di accesso al piazzale della Pietra di Bismantova (viale Bismantova – piazzale Dante – Carnola) sarà chiusa a partire dalle ore 18.30 fino alle 3 del giorno seguente. Funzionerà a partire dalle ore 19 un servizio di due mezzi bus navetta per l’andata e il ritorno al piazzale Dante, con partenza da piazza Collodi (all’ingresso del paese provenendo da Reggio Emilia) con ampia possibilità di posteggio. Il servizio, gratuito, sarà sospeso durante il concerto per riprendere al suo termine.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet