Tracciabilità Lambrusco, il progetto


In vino veritas, recita un famoso proverbio latino. E nel vino c’è, o meglio sempre dovrebbe esserci, la verità sul territorio di origine, le metodologie di produzione e gli uomini che accompagnano la filiera completa di produzione dalla terra al consumatore finale. Sono state presentati i risultati di un progetto nazionale sulle nuove metodologie analitiche per la tracciabilità geografica e varietale di prodotti enologici: Alle radici della qualità. In pratica i giovani ricercatori dell’Università di Modena hanno individuato criteri oggettivi per stabilire la tracciabilità di una delle grandi eccellenze del nostro territorio, il Lambrusco: la ricerca scientifica al servizio della qualità, una ulteriore garanzia, oltre ai marchi Dop e Igp, e tutela per produttori e consumatori. I prodotti di successo come il Lambrusco solitamente sono anche quelli maggiormente copiati, purtroppo falsificati.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet